I consigli di questo mese

To kill a Mockingbird (Il buio oltre la siepe)
di Harper Lee

Lo consiglio a tutti voi perché è un romanzo indispensabile alla formazione di un buon lettore, perché è consigliato da Barack Obama – voce un po’ più autorevole di me, perché offre un perfetto quadro della situazione presente nell’America del Sud degli anni ’30 e perché non amare Boo è davvero impossibile.
E ricordate che la vera traduzione di ‘mockingbird’ è ‘tordo beffeggiatore’, non merlo, non passero e neppure usignolo.

Giulietta
Valzer con Bashir
regia di Ari Folman

Il regista, l’israeliano Ari Folman,anni dopo la strage dei campi profughi di Sabra e Chatila, alla qualeha partecipato come soldato, si rende conto di aver rimosso dallamemoria ogni ricordo di quel periodo. Parte dunque alla ricerca deivecchi compagni dell’esercito, nel tentativo di ricostruirel’accaduto.
L’insieme delle interviste girate in quel periodo è statotrasformato in un film d’animazione dallo stile particolare, molto duro ed intenso, lucido, impietoso, che, al termine, lascia letteralmente senza fiato.

Marianna

Mountain Man dei Crash Kings

I Crash Kings sono una giovane band rock americana.Il trio si è formato a Los Angeles e per adesso hanno composto un unico disco che si può scaricare dal blog del gruppo, purtroppo non gratuitamente. In compenso si possono ascoltare le canzoni anche senza eseguire il download e devo dire che quelle del disco, omonimo al gruppo,  sono davvero tutte quante degne di essere prese in considerazione. Più delle altre la traccia intitolata Mountain Man. Quest’ultimo è un brano graffiante, non complesso ma nemmeno semplice all’ascolto. Inoltre è un pezzo ben riuscito in tutte le sue parti; non ripetitivo, non banale, non noioso. Musicalmente interessante per le parti di voce, basso e batteria.
I Crash Kings stessi catturano l’attenzione, giovani e bravi e soprattutto non stancano neppure dopo vari ascolti.
Enjoy it!

Pietro

Una barca nel bosco
di Paola Mastrocola

Un romanzo che parla di un ragazzo che parte dalla sua isola e si dirige al nord, a Torino, per frequentare le superiori, ma ne rimane profondamente deluso. In seguito vi saranno altre delusioni accompagnate da altrettanti cambiamenti di carattere per potersi integrare con gli altri. In questo libro l’autrice descrive tutti i problemi che i giovani come noi vivono nella società scolastica di oggi.

Chiara

Lascia un commento

Archiviato in dillo a Joe, La redazione consiglia

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...