XCHE’ – Il Laboratorio della Curiosità

di Giulietta de Luca

Venerdì 23 settembre si è tenuta l’inaugurazione del nuovo centro XCHE’ – Il Laboratorio della Curiosità, situato in via Gaudenzio Ferrari 1.

E’ un progetto pensato per gli studenti delle scuole elementari e medie inferiori, ideato per avvicinare bambini e ragazzi al mondo delle scienze tramite esperimenti, giochi e percorsi educativi.

XCHE’, realizzato da Lara de Bortoli in collaborazione con Caterina Ginzburg, e suddiviso in cinque sezioni comprendenti attività differenti basate su diversi argomenti: i sensi, le misure, i grandi della scienza, la matematica e l’informatica.

Il centro, che in un ipotetico futuro prevede l’apertura anche agli studenti delle scuole superiori, offre una vasta gamma di attività, tra cui esperienze interattive e sonore, proiezioni di video, esperimenti per testare i cinque sensi e una serie di prove da ripetere anche a casa.

L’apertura di XCHE’ è stata resa possibile anche grazie alla collaborazione con altri musei, come il Museo del Cinema e A come Ambiente, e a quella con associazioni quali l’Associazione Ipovedenti e l’INRIM (Istituto Nazione di Ricerca Metrologica).

L’innovazione sta nel tipo di esperienze proposte: si tratta di sperimentare, è un gioco ragionato dove i bambini e i ragazzini possono imparare senza che vengano loro imposte nozioni fisiche da studiare a memoria, un primo passo per ciò che verrà loro insegnato nelle scuole superiori.

Possono riconoscere gli odori, destreggiarsi tra le illusioni ottiche e “giocare” con le grandezze, toccando con mano quello che verrà loro insegnato solo in maniera teorica.

Si parte dal gioco o dall’esperimento, cioè l’esperienza concreta, per arrivare al concetto matematico, il procedimento opposto a quello adottato dagli insegnanti, perché, come sottolinea infatti Lara de Bortoli, lo scopo del centro XCHE’ non è affatto quello di sostituire l’istruzione fornita nelle scuole, ma costituisce solamente un di più che può in ogni caso istruire i giovanissimi.

La struttura in cui è situato il centro può contenere quattro classi contemporaneamente – ognuna in una sezione diversa – e gli insegnanti potranno usufruire di una convenzione stipulata con GTT, con tariffe agevolate per semplificare il viaggio dalle scuole fino a via Gaudenzio Ferrari.

Inoltre XCHE’ sfrutta appieno le nuove tecnologie: i visitatori potranno utilizzare Cheap Lim e webcam oppure costruire e far muovere piccoli robot. Poi, nella sezione ‘I grandi della scienza’, faranno conoscenza con i più famosi scienziati e daranno un primo sguardo a quelle che sono le invenzioni che hanno rivoluzionato la storia.

Insomma, un percorso a dir poco istruttivo, anche per chi non conta di far carriera nel campo della fisica quantistica.

Lascia un commento

Archiviato in Attualità, Giulietta de Luca, Liberopensiero

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...